Search   You are here:  Il softball è...  

Mappa

 

Il Softball: breve introduzione

Il softball è uno sport di squadra, nel quale lo scopo del gioco è quello di segnare punti facendo in modo che i giocatori avanzino su un percorso composto da quattro basi.

Il softball deriva direttamente dal baseball, ma ne differisce sotto diversi aspetti, i principali dei quali sono:

 
  • la palla viene sempre lanciata al battitore con un movimento detto a "Mulinello" (Windmill); il rilascio della palla deve avvenire quando la mano si trova sotto l'altezza dell'anca ed il braccio deve essere teso – mentre nel baseball la palla può essere rilasciata da qualsiasi posizione.

  • la palla è più grande.

  • il campo di gioco è più piccolo e non è previsto il monte di lancio.

  • la durata del gioco è inferiore: 7 innings. Nel baseball è di 9. 

                  Una palla da softball

Il softball viene praticato a livello amatoriale da entrambi i sessi mentre a livello agostico è per sole donne.

La Federazione Internazionale Softball tiene dei Campionati del mondo per diverse categorie.

I campionati si disputano ogni quattro anni, ma in anni differenti per le varie categorie.

In Italia nel 2005 hanno vinto il campionato di Serie A1 le ragazze del Sanotint Bollate, mentre la Coppa Italia è stata aggiudicata al Fiorini Forlì.

La squadra del Fabi Macerata ha conquistato l'edizione 2005 della Coppa dei Campioni disputata tra i club europei vincitori dei rispettivi campionati nazionali.

Campione d'Italia 2006 è il Fiorini Forlì che ha battuto in finale il Des Caserta, squadra neo-promossa e sorpresa del campionato.

La Coppa Italia è stata vinta dall' AGMA Legnano, altra squadra neopromossa nella massima serie. Doppio successo italiano anche nelle Coppe Europee:

il FABI Macerata sì è confermato Campione d'Europa vincendo la Coppa dei Campioni, mentre il Fiorini Forlì si è aggiudicato la Coppa delle Coppe.

Nel corso del 2007 la nazionale italiana allenata da Marina Centrone si è confermata Campione d'Europa, mentre l'Olanda ha conquistato il diritto di partecipare ai Giochi olimpici di Pechino 2008.

Il campionato è stato vinto dall'AMGA Legnano al suo primo titolo. L'AMGA Legnano ha vinto, sempre nel corso del 2007, anche la Coppa Italia e il torneo europeo della Coppa delle Coppe.

La Coppa dei Campioni è stata vinta dal FIORINI Forlì, al suo terzo successo dopo i titoli del 97 e del 2002.

 

Slow Pitch e Fast Pitch

Esistono due varianti del gioco del softball:

  • il fast pitch (lancio veloce) è quello giocato a tutti i livelli, sia agonistico che amatoriale, ed è l'unico riconosciuto a livello internazionale.
  • lo slow pitch (lancio lento) è giocato a livello amatoriale.

In questa variante il lanciatore lancia la palla a campanile verso la casa base entro cui deve ricadere per essere dichiarata strike. Il lancio inoltre deve raggiungere nel punto più alto della curva l'altezza minima di 1,83 m e massima di 3,65 m altrimenti viene chiamata ball. Benché non sia comunque semplice colpire con la mazza la palla mentre ricade verso il piatto di casa base, le battute nello slow pitch sono molto più numerose che nel fast e quindi viene aggiunto un esterno ai 3 schierati normalmente. Le squadre nello slow pitch sono quindi di 10 giocatori. Entrambe le varianti, a livello amatoriale, sono giocate da squadre formate da donne e uomini.

Per approfondire vedi anche il Regolamento Tecnico di gioco

 

La storia del Softball

L’origine del softball data al 1887.

E’ il Giorno del Ringraziamento al Farragut Boat Club di Chicago, dove diverse persone si sono riunite per scommettere sulla partita di Football tra le Università di Yale e Harvard. Arriva la notizia della vittoria di Yale e i vincitori incassano il ricavato delle scommesse.

Improvvisamente un tifoso di Yale si impadronisce di un guanto da boxe e lo lancia per gioco verso un tifoso di Harvard. Quest’ultimo si arma di un bastone e colpisce il guantone, spedendolo sopra la testa del tifoso avversario.

Alla scena assiste George Hancock, un giornalista, che vede in quello scambio scherzoso la potenzialità di una versione al coperto del baseball, che in quegli anni si sta imponendo in tutto il Paese. Così arrotola il guantone e lo lega coi lacci delle proprie scarpe in modo da ottenere una sfera. Delimita poi un campo da gioco con del gesso e dà il via ad una partita, che si conclude addirittura con 80 punti segnati.  Hancock e i suoi amici però non si accontentano. Partite di questo nuovo gioco, che si pratica a mani nude e con una palla soffice del diametro di 16 pollici (406 millimetri), si disputano da quel giorno ogni sabato e l’abitudine si estende ben presto dalla casa di Hancock per tutta Chicago, fino a che nel 1889 viene scritto il primo regolamento di un gioco che ancora non porta un nome.

Nel 1895 si disputa la prima partita all’aperto dalle parti di Minneapolis (Minnesota). L’idea è del responsabile dei Vigili del Fuoco Lewis Rober Sr, che ritiene che per i pompieri questo gioco sia un’ottima maniera di mantenersi in esercizio tra una chiamata e l’altra.

E’ un successo clamoroso. Il nuovo gioco è ormai uno sport con tanto di campionati e viene chiamato prima 'kitten league ball,' (in onore del gruppo ‘The Kittens’, presieduto proprio da Rober) e poi più brevemente 'kitten ball.'  Rober riduce le dimensioni della palla a 12 pollici (305 millimetri).

A Toronto in Canada si gioca nel 1897 la prima partita al di fuori degli Stati Uniti.

Fin dal 1904 a ‘kitten ball’ giocano le donne e la versione femminile del nuovo gioco riscuote decisamente più successo del suo gemello giocato dai maschi.

Nel 1922 il nome viene cambiato in 'diamond ball.' E’ un periodo di incertezza, perché il nuovo gioco viene chiamato anche 'mush ball' e quindi in 'pumpkin ball.' , tutte definizioni connesse alla dimensione inusuale della palla.

E’ solo nel 1926 che il termine softball entra in uso. La primogenitura si deve a Walter Hakanson del YMCA (Young Men's Christian Association) di Denver (Colorado) .

Il gioco diventa sempre più popolare. Nel 1931 nasce una selezione di over 75, denominata Kids and Kubs, che viaggia esibendosi. I componenti di questa squadra sono i primi giocatori di softball ad indossare divise.

Nel 1933 viene organizzato, in collegamento con la Fiera Mondiale di Chicago, il primo torneo di softball amatoriale. E’ un successo di pubblico tale che Leo Fischer, il giornalista incaricato di scrivere un articolo sull’evento, si prodiga per far nascere la Amateur Softball Association. Ormai i praticanti arrivano a 5 milioni. Nel 1934 vengono scelte le distanze tra la pedana di lancio e casa base e tra le 4 basi e nasce un regolamento ufficiale del softball.

Nel 1946 nasce la National Fastball League , una lega maschile. Popolarissimo in quei giorni è Eddie Feigner con i  King and His Court, una squadra composta da 4 giocatori.

Nel 1951 viene organizzata la prima National Softball Week (dal 22 al 28 luglio). Lo stesso anno fa la sua prima apparizione nel softball la prima donna arbitro. Si chiama Madeline Lorton, ha 25 anni e viene dal  Bronx.

Nel 1952 nasce la International Softball Federation.

Nel 1965 si gioca in Australia il primo Mondiale femminile. Partecipano Nuova Zelanda, Nuova Guinea, Giappone, Australia, Canada  e Stati Uniti e il torneo rappresenta una vera e propria svolta per la storia di questo sport, che diventa estremamente popolare negli Stati Uniti.

Nel 1968 c’è un primo tentativo di fare del softball femminile una disciplina olimpica.

In America nasce nel 1976 una lega professionistica, con stipendi che variano dai 1.000 ai 3.000 dollari annui. La Lega chiude per problemi finanziari nel 1980 e solo vent’anni dopo si tornerà a parlare di softball femminile professionistico negli Stati Uniti.

Nel frattempo, grazie ai soldati canadesi di stanza in Europa, il gioco sbarca anche nel Vecchio Continente. E’ l’Olanda il paese dove attecchisce inizialmente.  Una certa espansione del softball in Europa avviene grazie ad un film. Nel 1973 "A Touch of Class" (con Gorge Segal e Glenda Jackson) ha un notevole successo in Inghilterra.
Per iniziativa del Presidente italiano ed europeo del baseball Bruno Beneck, nel 1976 vede la luce la European Softball Federation (ESF). Roma ospita il primo Congresso.

Dopo un iniziale fermento di attività maschile negli anni '40 e femminile negli anni '50, in Italia il primo campionato di softball femminile riconosciuto dalla Federazione si disputa nel 1969 e a vincerlo è la squadra di Torino. L’Italia avvia fin da subito un’attività internazionale, affidando la nazionale a Giancarlo Mangini. Nel 1974 le azzurre, guidate da Tino Soldi e Donna Lo Piano, partecipano al Mondiale nel Connecticut.
Nel 1979 si gioca a Rovereto il primo Campionato Europeo. Lo vince l’Olanda.
L’Italia attenderà fino al 1986 per ottenere il primo successo. In quell'anno le azzurre, allenate da Chico Soldi, si aggiudicheranno infatti il titolo ad Anversa.

Nel 1991 il softball viene ammesso al programma dei Giochi Olimpici e nel 1996 si svolge ad Atlanta il primo torneo olimpico. Lo vincono gli Stati Uniti.
Come il baseball, anche il softball è stato escluso dal programma delle Olimpiadi a partire dai Giochi del 2012. La Federazione Internazionale (ISF) sta lavorando con i colleghi del baseball (IBAF) per varare un programma che porti ad una candidatura congiunta in vista di un possibile rientro a partire dalle Olimpiadi del 2020.

 


Visite


Home:Il softball è...:Chi siamo:La società:Dove siamo:Le squadre:Calendari, risultati, classifiche:Il campo:Contatti:Rassegna Stampa:Foto album:Video:Forum:Links utili:Archivio:I VIP ci scrivono e Guestbook:Games
Copyright (c) Condizioni d'Uso Dichiarazione per la Privacy